Polveri-sottili.ch

Retrospettiva

L’inquinamento da polveri sottili è in costante diminuzione dal 1991, ma in parte i limiti di legge non sono ancora rispettati.

Nella Rete nazionale d’osservazione degli inquinanti atmosferici NABEL le polveri sottili vengono monitorate dal 1997. Per gli anni precedenti vi sono dati sulla polvere in sospensione totale (TSP) dai quali si può evincere la concentrazione di polveri sottili.

Nonostante i limiti di legge – medie annue e medie giornaliere – siano ancora superati in zone di forte traffico e agglomerati, negli ultimi anni, si osserva un trend a ribasso per le concentrazioni delle polveri sottili. Tuttavia i valori registrati dipendono molto dalla meteorologia; fasi d’inversione termica durante i mesi invernali causano forti oscillazioni delle concentrazioni e influiscono così notevolmente sulle medie annuali e sui superamenti del limite giornaliero.

I grafici delle medie annue delle PM10 registrati dalla NABEL mostrano che tra il 1992 e il 2000 si è registrato un calo delle concentrazioni che raggiunge anche il 40%. Dal 2000 le concentrazioni sono diminuite ulteriormente, ad eccezione degli anni 2003 e 2006, durante i quali soventi inversioni termiche al nord delle Alpi hanno causato un aumento delle concentrazioni di polveri sottili misurate.

pm10_jm_de.gif#asset:114

pm10_n50_de.gif#asset:113